ECODRIVING

Il Consumo di Carburante – Regole per una Guida Ecocompatibile

Il corso, facilmente accessibile a qualsiasi dipendente, prevede la sensibilizzazione e la formazione
dei conducenti di professione con l’obiettivo di migliorare le capacità di guida, in particolare:
  • Per garantire una riduzione di carburante consumato dal parco veicoli,
  • Per garantire una riduzione dei gas nocivi prodotti dalla combustione interna dei motori
  • Per aumentare la concentrazione del singolo autista e quindi di conseguenza la sicurezza stradale
  • Cambiare il comportamento di guida con eco:Drive
  • La responsabilità̀ di un produttore di auto, tuttavia, non si limita ai progressi tecnologici che riducono le emissioni di CO2 dei propri veicoli.
  • Oggi i costruttori sono profondamente convinti che sia possibile ridurre ulteriormente le emissioni associate alle auto, puntando al ruolo del conducente, piuttosto che alle caratteristiche dei singoli modelli.
  • Non dobbiamo pensare esclusivamente a ciò che le persone guidano, ma anche a come lo fanno.
  • Ecco perché́ abbiamo sviluppato eco:Drive, un sistema di controllo reale e immediato dei consumi.
  • Sapevamo che anche lievi cambiamenti allo stile di guida avrebbero ridotto le emissioni di CO2 in modo significativo.
  • MA SOPRATTUTTO UN CORSO DI FORMAZIONE RIVOLTO AD UN CONDUCENTE RIGUARDO LA RIDUZIONE DEL CONSUMO MODIFICANDO IL COMPORTAMENTO DEL CONDUCENTE SONO MINIMI E NON INFLUENZA IL TIPO DI PROPULSORE, ANZI… CONTROLLO CONSUMI REALE
  • Con eco:Drive, abbiamo voluto indicare ai conducenti come guidare con più efficienza e come ciò̀ influisca sui consumi di carburante e sulle emissioni di CO2. eco:Drive è uno strumento interattivo e personalizzato che usa un sistema di informazione. Basta quindi inserire la chiave dopodiché il computer misura prestazioni, possibili miglioramenti e i risultati in termini di risparmio di carburante e di emissioni di CO2.
  • In passato, le informazioni sull'efficacia dell'eco-driving derivavano dai confronti giornalieri dei consumi di carburante dei singoli conducenti a conoscenza delle adeguate tecniche di guida.
  • I dati eco:Drive ci mostrano l'efficacia dell'eco-driving riferiti ad un elevato numero di persone, nell'arco di un lungo periodo di tempo, in svariate condizioni stradali e di traffico.
  • Mai come ora è stato possibile comprendere quanto l'eco-driving influisca sulla vita reale.
Il corso verrà svolto in due fasi distinte. La prima di ordine teorico prevedrà una lezione collettiva in
aula. La seconda di ordine pratico sarà individuale per ogni autista.
L’attività di formazione sarà mirata all’uso ottimizzato del veicolo normalmente condotto
dall’autista, con l’obiettivo di raggiungere gli obiettivi prefissati elencati in precedenza. La riduzione
dei consumi, ovviamente anche dipendente dalla volontà del singolo autista, sarà riscontrabile da
subito.
 
Descrizione del corso
 
a) Formazione teorica
In aula attrezzata, verrà mostrato e discusso con un gruppo di autisti il concetto di EcoDrive:
guida economica ed ecologica. Studiando il funzionamento delle tecnologie motoristiche
moderne, verrà mostrato come poter trarre il massimo da un mezzo senza però sottoporlo ad
inutili sforzi e di conseguenza ad inutili sprechi di carburante. Il corso sarà mirato anche a
focalizzare l’attenzione su come la riduzione di consumo di carburante possa anche essere
connesso all’aumento della sicurezza stradale ed al miglioramento del confort a bordo.
Verranno illustrate le tecniche migliori per operazioni semplici ma quotidiane come
accelerazioni e frenate, piuttosto che l’affrontare pendenze oppure semafori. Si focalizzerà
l’attenzione sul concetto di inerzia, fondamentale per una buona condotta di guida. Il tutto
ovviamente senza far perdere di vista il rispetto degli orari prefissati dall’azienda.
Un ulteriore consiglio verrà riservato infine alla corretta manutenzione del mezzo, che
ovviamente in percentuale variabile influisce sull’aumento dei consumi.
Ogni sessione prevedrà la partecipazione di un numero di autisti concordati con l’azienda
 
b) Formazione pratica
L’aspetto più importante sarà poi dedicato al mettere in pratica quanto appreso durante la
formazione in aula. Verrà utilizzato un mezzo che rispecchia quello utilizzato quotidianamente
dall’autista. Fondamentale per questa parte è che il mezzo sia dotato di un computer di bordo
idoneo a registrare il consumo di carburante in base alla distanza. Verranno eseguite due prove
pratiche: la prima verrà chiesto all’autista di guidare normalmente lungo un tragitto prefissato
concordato preventivamente. Durante tale periodo verranno registrati i chilometri percorsi, il
tempo impiegato e il consumo medio di carburante. Sempre con lo stesso autista verrà in
seguito ripetuto il percorso applicando i consigli precedentemente appresi in fase teorica,
ovviamente anche in questo caso affiancati da un nostro istruttore. Anche in questa seconda
occasione verranno registrati i tempi di percorrenza ed i consumi medi. Si potrà notare che, a
seconda dell’impegno dell’autista, il guadagno in termini di consumi è considerevole, senza
avere minimamente modificato il tempo di percorrenza (anzi è probabile una riduzione dello
stesso)

 
 

X
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie al nostro sito.
Le impostazioni dei Cookies possono essere modificate in qualsiasi momento dal tuo Browser.