CRONOTACHIGRAFO DIGITALE 2.0

Formazione Periodica con il Consorzio C.A.S.T.

CORSI DI FORMAZIONE PERIODICA SUL BUON FUNZIONAMENTO DEI
 TACHIGRAFI DIGITALI ED ANALOGICI
 
Il Consorzio C.A.S.T. si occupa a Torino della formazione periodica sul buon funzionamento dei tachigrafi digitali e analogici (cronotachigrafo) - CRN 2.0. Se stai cercando informazioni sui corsi sul funzionamento dei cronotachigrafi, sei nel posto giusto, ecco di seguito tutte le informazioni, inclusi i riferimenti legislativi e i decreti da scaricare.

Dopo una lunga attesa il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha finalmente pubblicato il decreto dirigenziale n.215 del 12/12/2016, con cui disciplina la formazione sul corretto utilizzo del cronotachigrafo, sia analogico che digitale.

Sulla erogazione dei corsi di formazione sul cronotachigrafo, il Decreto stabilisce che devono avere una durata minima di 8 ore, con un massimo di 40 partecipanti e nell'allegato 1 fornisce il programma. Al termine del corso, è rilasciato un certificato valido 5 anni.
corsi possono essere svolti dalle autoscuole e i centri d'istruzione automobilistica con il previsto nulla osta per la CQC e da altri soggetti accreditati alla formazione  nel trasporto delle merci (come Società sviluppatrici di Software per il controllo dei cronotachigrafi), ma anche dalle stesse imprese di autotrasporto (compresi consorzi e cooperative) che hanno almeno 35 dipendenti con qualifica di conducente assunti a tempo indeterminato, purché utilizzino formatori autorizzati (i cui requisiti sono descritti nello stesso Decreto).

Al termine del corso, le imprese di autotrasporto forniscono agli autisti un documento con le istruzioni sul comportamento da seguire per rispettare le regole sui tempi di guida e di riposo e sul buon funzionamento del cronotachigrafo. Tale documento deve essere controfirmato dall'autista e vale 1 anno.

Ma ciò non basta, le imprese devono anche garantire verifiche periodiche, almeno ogni 90 giorni, sull'attività dei loro conducenti. Va sottolineato come lo svolgimento dei corsi, per le imprese di autotrasporto, non comporterà automaticamente l'efficacia esimente rispetto alla sanzione per la corresponsabilità al datore di lavoro (ex art. 174 comma 14 CdS), ma servirà alle stesse imprese per dimostrare alle autorità di controllo che le eventuali infrazioni, commesse dai propri autisti non potranno essere a loro attribuite, poiché hanno fornito ai propri dipendenti gli strumenti di conoscenza e la formazione necessaria. Pertanto la responsabilità sarà attribuibile al solo dipendente per il mancato rispetto delle istruzioni e della formazione ricevute.

Scarica il Decreto n.215 del 12/12/2016>>>

OBBLIGATORIETA’ DI FREQUENZA DEL CORSO  SUL CRONOTACHIGRAFO DIGITALE
 
Le imprese sono obbligate a far frequentare tali corsi di formazione ai propri conducenti se vogliono rispettare le disposizioni dell'art. 33 del Reg. 165/2014.  
I corsi sono obbligatori dal momento che la formazione è obbligatoria: essi permettono alle imprese di essere sollevate dalle responsabilità in caso di infrazioni commesse dai propri conducenti.
Sappiamo, perchè stabilito in diversi punti da diverse leggi (art. 174 del codice della strada comma 14art. 33 del Reg. 165/2014/UE e art. 10 del Reg. 561/2006/CE), che le imprese vengono spesso chiamate in causa in caso di infrazioni o peggio ancora di incidenti stradali che coinvolgono i loro conducenti. Le conseguenze legali ed economiche legate a questo fatto sono sempre pesanti, anche per le realtà aziendali più virtuose che cercano di operare nel pieno rispetto delle regole. 

Ben venga allora la possibilità di essere sgravate da questo onere organizzando corsi di istruzione completi ed esaurienti per i propri conducenti.

Resta implicito che i conducenti, per poter circolare e lavorare, non devono avere a bordo nessun documento che attesti la frequenza a tali corsi: sono le imprese che devono dimostrare di averli istruiti sul tachigrafo prima di farli circolare e lavorare.
 
Le imprese dimostrano di avere rispettato gli obblighi dell'art. 33 del Reg. 165/2014/UE:

  • facendo partecipare il proprio personale ai corsi sul buon funzionamento dei tachigrafi digitali e analogici di cui al D.D. Prot. 215 del 12/12/2016 (durata minima 8 ore, validità 5 anni, soggetti abilitati: autoscuole, associazioni di categoria, enti accreditati, ecc.) - al termine dei corsi viene rilasciato un attestato di frequenza della validità di 5 anni
  • fornendo ai conducenti il documento con le istruzioni adeguate circa le norme di comportamento – il documento vale 1 anno
  • facendo verifiche periodiche sull'attività dei conducenti almeno ogni 90 giorni (che si traduce nello scarico dei dati del tachigrafo ogni 90 giorni e comunque sempre prima che l'autista lasci l'impresa) – l'impresa rilascia un resoconto scritto ogni 90 giorni che deve essere controfirmato dal conducente e conservato presso la sede dell'impresa per almeno 1 anno
  
CORSO CRN 2.0 DEL CONSORZIO C.A.S.T.
Scopri il corso CNR 2.0 del Consorzio C.A.S.T. che tratta del buon funzionamento e utilizzo del cronotachigrafo 2.0 e dei tachigrafi digitali e analogici. Di seguito tutte le informazioni utili:
 
 Destinatari
Il corso è rivolto agli amministrativi ed operatori del trasporto su strada.
 
Obiettivi formativi
Il corso si pone i seguenti obiettivi:
  • Utilizzo ottimale e corretto del cronotachigrafo
  • Conoscenza degli adempimenti e dei documenti obbligatori
  • Conoscenza degli strumenti da utilizzare per lo scarico e la valutazione dei dati
  • Contribuire alla sicurezza della circolazione stradale
  • Rendere consapevoli i conducenti professionali sulle modalità per poter affrontare serenamente un controllo degli organi di polizia
  • stradale
  • Evitare danni economici, oltre che alla propria professione, sia al conducente sia alla committenza.
Programma del corso CNR 2.0

1) Evoluzione della normativa
 dal Regolamento (CEE) n. 1463/70 al Regolamento (UE) n. 165/2014. Brevi cenni delle normative che hanno regolato e che regolamentano l'uso del tachigrafo e ne disciplinano le caratteristiche costruttive
con particolare attenzione ai più recenti Regolamenti (CEE) n. 3821/85 e (UE) n. 164/15. Obbligo dell'uso del tachigrafo. Esenzioni.
2) Brevi cenni sul Regolamento (CE) n. 561/06. Disciplina dei tempi di guida e di riposo - Esenzioni - Certificazioni - Deroghe.
3) Evoluzione tecnologica: dall'analogico al digitale. Descrizione delle tipologie meccaniche degli strumenti di registrazione. Avvento del tachigrafo digitale. 
4) Uso del tachigrafo analogico. Descrizione dell'apparecchio e del foglio di registrazione (disco) e loro corretto uso.
5) Uso del tachigrafo digitale. Modelli, tipologie e descrizione della struttura dell'impianto del tachigrafo digitale.
6) Le carte tachigrafiche: descrizione dei vari tipi di carte e loro corretto uso.
7) Caratteristiche e funzionalità del tachigrafo digitale.
8) Lettura ed interpretazione delle stampe e dei pittogrammi del tachigrafo digitale.
9) Attività con simulatore di casi reali con strumenti adeguati per la pratica delle competenze acquisite.
10) Responsabilità amministrativa e penale a carico dei soggetti che circolano o mettono in circolazione veicoli sprovvisti di tachigrafo ovvero con tachigrafo manomesso o non funzionante.

Tipologie Corsi


Corso di aggiornamento periodico del cronotachigrafo digitale 2.0

Informazioni e orari corso CNR 2.0


Il Sabato h. 09.00 - 13.00  /  14.00 - 18.00


CRONOTACHIGRAFO DIGITALE 2.0

Sede: Consorzio CAST - Starda della Cebrosa, 86 - 10156 TORINO (TO)

inizio fine

Richiedi informazioni

X
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall'utente nell'ambito della navigazione in rete.
Continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, accetterai implicitamente di ricevere cookie al nostro sito.
Le impostazioni dei Cookies possono essere modificate in qualsiasi momento dal tuo Browser.